Frammenti di Caponata Futura

by • 14/12/2013 • Avventura Urbana, Codice Cariddi, Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, Decamerone dei Morti, Giocatori di Ventura, Isola Misteriosa, News, Roba mia, Saggi, Savage Worlds, TropicanaComments (18)3873

tenerifeCaponata si trasferisce a Tenerife. Il biglietto è fatto – sola andata -, gli scatoloni sono imballati e le valigie pronte per un cambiamento epocale. Ecco tutte le anticipazioni.

Novità in vista in Casa Meccanica. Per motivi biografici non meglio identificati, a partire da Febbraio su questo canale cambierà tutto. Ecco dunque approfittare dell’attuale vuoto di articoli e recensioni, contributi e racconti per fare un po’ il quadro della situazione che si delineerà a partire da Febbraio 2014. E’ ovvio che da qui al futuro tutte le previsioni si modificheranno ancora, ma almeno un bell’elenco puntato aiuterà a fare luce sulla situazione.

Innanzitutto ci si trasferisce a Tenerife, un luogo che significa automaticamente vacanza perenne, sole e cieli azzurri per 365 giorni l’anno, spiagge, scenari tropicali e un completo cambiamento dell’attuale stile di vita. Abbandonare l’attuale verde mondo irlandese di nebbie, piogge e brughiere per trasferirsi alle Canarie ha un sapore ben preciso, che possiamo riassumere in una semplice immagine:

magnum_pi_blog

Meno passeggiate nella campagna, vita da pub e birre scure, più mountain bike, diving, spiaggia e mohito… E chi ci ammazza?

Per festeggiare il cambiamento geografico del suo gestore e autore, anche la struttura e i colori del blog cambieranno, virando verso qualcosa di più attinente. Caponata cambierà nel mood e nel flavour, ma non nella struttura, visto che gli articoli rimarranno e le sezioni pure, con diverse aggiunte e perfezionamenti qua e là. Non ho paura di dire che voglio che questo spazio diventi più professionale e che intendo investirci più tempo, formazione, energie, denaro e fatiche, ma anche renderlo qualcosa di più di quanto è adesso.

Anche i contenuti subiranno un nuovo upgrade e una virata, verso tutte le iniziative che sto curando dal punto di vista professionale fin da ora e che sempre di più e meglio saranno curate o create in futuro. Questo non vuol dire che Caponata diverrà un megafono promozionale dei miei lavori presenti e futuri, ma che pensieri, passioni e progetti editoriali concreti si fonderanno maggiormente, con un indubbio beneficio reciproco e con dei contributi che spero piacciano a chi questo blog lo frequenta con piacere.

Ecco quindi i temi protagonisti della stagione futura:

  • Il Decameron dei Morti è per adesso la “Grande Opera” della mia produzione narrativa. I progetti che lo coinvolgono, come Ricordati che devi risorgere, saranno tanti e benvenuti e avranno una grande eco anche qui: articoli, giochi di ruolo, librogame e prodotti multimediali, tutti con un posto (editoriale) ben preciso dove incastrarsi.
  • Tropicana potrebbe diventare un progetto in cui investire maggiormente, un’ideale pausa da Giocatori di Ventura (sempre in ritardo, sempre da terminare) e un voler cavalcare l’onda dei numerosi stimoli che vivere ai Tropici può dare. Il motivo è che, incrociando le dita, forse anche questo progetto potrebbe trovare una sede editoriale adatta.
  • Savage Worlds diventerà definitivamente il mio sistema di gioco di adozione, come giocatore, collaboratore e magari anche autore. Dopo una bellissima campagna e tanto spazio dato a L’Unico Anello, Pathfinder, Blood Sword, Fighting Fantasy, Uno Sguardo nel Buio e tutti i giochi Old School che adoro, è il momento di voltare pagina verso il futuro. E il mio futuro ludoruolistico è senz’altro Savage Worlds. Su Caponata appariranno spero a breve Avventure da una pagina, Scenari e contributi vari per questo gioco che ho scoperto da poco e di cui sono ormai innamorato.
  • Malaventura. Anteprima assoluta su questo nuovo progetto, che prenderà vita una volta a Tenerife. Malaventura sarà una serie di avventure soprannaturali ambientate proprio alle Canarie in stile pulp-weird e action-adventure, con protagonista una specie di Indagatore del Mistero e una piccola scooby gang di comprimari. Se le cose andranno bene, sarà una linea di racconti da buttare in vendita su Amazon o da affidare a qualche casa editrice amica, come la Origami. Insomma, spiriti, indagini sul soprannaturale, misteri archeologici e un po’ di azione nello scenario euro-tropicale e multiculturale delle Canarie. Uniamo il dilettevole al dilettevolissimo.
Petroglifi preistorici - fanno sempre effetto se si parla di misteri!

Petroglifi preistorici – fanno sempre effetto se si parla di misteri!

  • Saggi “misteriosi” sulle Canarie, da accompagnarsi con i temi e le storie del precedente Malaventura. Visto che siamo sul posto, vorrei inaugurare una serie di articoli di natura, archeologia e antropologia sulle Isole, un po’ Codice Cariddi, un po’ Avventura Urbana e un po’ alla “Avventurieri dell’Isola Perduta” (mai articolo fu più profetico). Ci voglio mettere molte foto fatte ad hoc e inedite e molte esperienze di trekking, diving, biking e walking around. Come lo chiamiamo? Codice Brandano? Si accettano suggerimenti.
  • L’Apprendista Stregone. Anche qui si tratta di un progetto di cui per adesso esiste solo il nome e poco altro, ma che coinvolge un’altra casa editrice digitale italiana e i librogame. Se ne verrà fuori qualcosa di buono i lettori di Caponata saranno i primi a saperlo. Il bello è che il progetto è ambientato sull’Isola Perigliosa di Giocatori di Ventura, quindi anche quel progetto potrebbe in qualche modo ritornare a vivere. La pietra scartata dall’autore potrebbe diventare testata d’angolo!
  • Gli Scaramanti. Le avventure dei Fratelli Beretta di Le nere fauci dell’incubo diventeranno una serie e forse approderanno anche a un romanzo breve, il tutto sempre, supportato da appositi progetti editoriali. A parte tutti gli altri racconti “speciali” per questo o quel concorso o progetto, a richiesta o meno, Scaramanti e Malaventura saranno quindi le mie due .45 per sparare colpi nel mondo della narrativa.
  • La Factory. Sono orgoglioso di partecipare a un progetto emergente e ancora riservato, che chiameremo semplicemente Factory, termine che va tanto di moda… Si tratterà di scrittura e del passaggio dall’amatorialità alla autoproduzione professionale. Ci investirò parecchio e gli amanti della Caponata ne sapranno di tutto e di più.

Questo è più o meno tutto riguardo le novità e il futuro del blog e del suo autore, a parte i molti progetti minori che verranno costantemente portati avanti.

Domande? Dubbi? Perplessità?

Pin It

Related Posts

18 Responses to Frammenti di Caponata Futura

  1. cily says:

    Buon lavoro!
    Continuerò a leggerti con piacere e sono curiosa di vedere i nuovi colori del blog! 😀

  2. vodacce says:

    auguri per il trasferimento… Voglio le stat di magnum PI e Higgins per savage Worlds 🙂

  3. Yaztromo says:

    Guarda che a Tenerife ci sono 10-15 giorni di pioggia all’anno: ti tocchera’ sopportare l’inclemenza del clima… qualche rara volta…;-)

  4. Alon Padisha says:

    E brava la famiglia meccanica che si trasferisce al sole!
    MAURO P.I. altro che magnum !
    seriamente, devi farti crescere i baffi e appena atterrato devi pubblicare SUBITO la foto in camicia hawaiana 😉

    vodacce ti sei dimenticato che ci vogliono anche le stats di zeus e apollo i due cattivissimi dobermann di mr. higgins

    sono estremamente incuriosito da tutti i tuoi nuovi progetti, ma particolarmente dall’apprendista stregone, malaventura, codice brendano (o codice Antilia? troppo a ovest?) e la factory (se con quest’ultima volevi metterci MOLTA curiosità mi sa che ci sei riuscito)

    a parte tutto sono molto contento del fatto che tu faccia diventare sempre di più un’attività professionale la tua passione per la scrittura e per il gioco, nel mio piccolo lo sto invece facendo con quella per la storia e l’arte antica (calligrafia in primis) ed è una grande soddisfazione anche se non ci vivo.

    savage worlds è un bel gioco, in futuro voglio provarlo, (potrei anche avere un’idea di ambientazione che ci adatterebbe bene) anche se attualmente sono impegnato con uno strano mash-up di od&d e labyrinth lord che mi piace molto.
    spero in ogni modo che se sporadicamente produrrò qualcosa di non legato specificamente a savage world lo potrai ospitare!
    ciao e buona preparazione dei bagagli!

    • maurolongo says:

      Grazie dell’incoraggiamento! Baffo e hawayan shirt saranno un dovere… mi hai convinto!!

      Per quelle indiscrezioni, non ti preoccupare… presto avrò modo di rompere le scatole abbondantemente con ogni singolo progetto… 🙂

      • Yaztromo says:

        Ma quale hawayan shirt!?!?!
        Basta anglicismi!
        Adesso vai con gli ispanismi: camiseta floreal!

  5. Neddo says:

    grande Mauro, bel salto, dall’Irlanda a Tenerife! ho un’amico che lavora su web che vi si è trasferito definitivamente qualche mese fa, un’altro che vive lì da un paio di anni, mi sa che è una scelta molto intelligente se si riesce a svolgere il proprio lavoro al di là del posto in cui ci si trova 😉
    io invece è anni che pungolo un mio amico traduttore di romanzi a trasferirsi ad Essaouira in Marocco, MA NON MI ASCOLTA!

  6. Yaztromo says:

    Io qualche anno fa ci ho provato seriamente, ma… mi sono ritrovato altrove… capita…

  7. In bocca al lupo per la tua nuova avventura, Mauro!
    Cmq, se ti manca l’atmosfera irlandese ti basterà andare nell’isola accanto alla tua, Lanzarote: ci sono più pub irlandesi lì (con dentro irlandesi doc e birra irlandese, ovviamente) che nel resto d’Europa 😉

    (ebbene sì, anche più che in Irlanda, per quanto ne sappia io :D)

  8. gattoalato says:

    Leggo che Tenerife una volta ospitava covi di pirati!! Vai con la caccia al tesoro!! 😉
    Scherzi a parte, sarebbe bello anche un articolo sull’argomento, ci conto!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *