Dungeons&Dragons – Il Gioco dei Giochi 6

by • 02/11/2011 • Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, Dungeons&Dragons, Roba miaComments (1)1282

La celebre illustrazione di Elmore, simbolo di Basic D&D

Un sito che parla di giochi di ruolo ed avventura non può prescindere da quello che è considerato il capostipite e il fondamento del genere. Questi articoli su Dungeons&Dragons sono stati pubblicati alcuni anni fa su Fantasy Magazine e vengono qui riproposti a puntate riveduti e aggiornati.

Dal 1974 al 1979 Dungeons&Dragons raccoglie intorno a sé un numero sempre crescente di appassionati; il gioco viene corredato da espansioni, accessori e avventure, viene pubblicato ed edito più volte, fino alla decisione di compiere, nel 1979, la svolta decisiva.

Dave Arneson, uno dei protagonisti del processo creativo di D&D, esce definitivamente, con grandi problematiche legali, dalla casa editrice fondata da Gary Gygax. La terza stesura di D&D diviene Basic D&D, più fedele alla semplicità e alla freschezza del gioco originale, mentre in contemporanea nasce un regolamento più esperto e destinato a giocatori che richiedevano sempre maggiori dettagli nelle regole: Advanced D&D.

Basic D&D e Advanced D&D si evolvono da allora in poi su percorsi paralleli, condividendo solo una parte del pubblico e differenziandosi profondamente l’uno dall’altro.

6. Basic Dungeons&Dragons

Quando Basic D&D giunge in Italia, nel 1985, a opera della Editrice Giochi, molte cose sono ormai cambiate nel regolamento, ma analizzarle troppo nel dettaglio non ha senso. Si tratta della 4a edizione, quella che sarà considerata la fondamentale di Basic D&D e che avrà poi una sistemazione ufficiale e definitiva nella Rules Cyclopedia, un compendio di tutte le regole mai uscite accorpate finalmente insieme. In Italia la Rules Cyclopedia non arriva e i manuali sono suddivisi secondo la crescita di potere dei personaggi:

  • Basic Set, con le regole base per personaggi dal 1° al 3° livello.

  • Expert Set, con le regole per i personaggi dal 4° al 14° livello e le avventure all’aperto.

  • Companion Set, con le regole per i personaggi dal 15° al 25° livelloe la gestione di feudi ed eserciti.

  • Master Set, con le regole per i personaggi dal 26° al 36° livello e la possibilità di raggiungere l’immortalità.

  • Immortals Set (mai tradotto in italiano), con le regole per nuovi poteri divini e semidivini.

Una panoramica dei 4 manuali base versione italiana

Di nuovo, riportiamo una parte dell’introduzione del gioco, secondo la nuova stesura:

Questo gioco non solo ti divertirà, ma saprà anche stimolare la tua fantasia. (…)

Dungeons&Dragons è un modo per sognare a occhi aperti insieme ai tuoi amici, come guardare lo stesso film o leggere lo stesso libro. Ma le storie le puoi scrivere tu, senza mettere una parola sulla carta; semplicemente giocando D&D. Tu, assieme ai tuoi amici, potrai creare una grande storia fantasy, metterla da parte dopo ogni partita, e tornare a scuola o al lavoro; ma -come un libro- l’avventura ti aspetterà. Anzi meglio di un libro: continuerà finchè vuoi.

Questo è probabilmente il gioco più diffuso che sia mai stato ideato. (…) Le tue avventure in D&D saranno esattamente quello che desideri, perché sei tu a crearle. E non è difficile. Non serve che un po’ di lettura e di riflessione, e dopo conoscerai solo il divertimento del gioco. È divertente scoprire che nessuno perde, e tutti vincono! (…) e divertirti non ti costa una monetina ogni volta, come nei videogames. Se hai queste regole non ti serve altro.

Un'altra uscita "base" italiana ovvero la cosiddetta Scatola Nera

L’approccio è ormai maturo e consapevole del proprio successo: il gioco è “il più diffuso che sia mai stato ideato” ed è migliore di libri, film e videogames.

Le nuove regole insegnano nel dettaglio l’uso delle 6 caratteristiche che costituiscono l’ossatura di ogni personaggio: Costituzione, Forza, Destrezza, Saggezza, Intelligenza, Carisma. Le pagine si riempiono di tabelle e schemi; tiri salvezza e incantesimi vengono spiegati e dettagliati. Chierici, Guerrieri, Maghi, Ladri, Halfling, Elfi e Nani hanno adesso le loro proprie abilità e modalità di avanzamento, vengono razionalizzate le regole di combattimento e tutta la materia viene resa in maniera coerente, precisa e completa.

Un esempio della scheda inglese

Si tratta però di un gioco introduttivo.

BD&D sarà il gioco preferito per chi non vuole perdere il fascino di una partita tra amici, dell’avventura fantasy in quanto tale, senza per forza apprendere regolamenti troppo complicati o inoltrarsi in mondi troppo dettagliati e strutturati.

BD&D è stato il gioco di chi vuole giocare avventure in mondi fantastici.

AD&D è stato il gioco di chi in quei mondi fantastici vuole entrarci davvero.

Continua…

La Mappa inclusa nella Scatola Nera

Qui l’elenco completo degli articoli
Pin It

Related Posts

One Response to Dungeons&Dragons – Il Gioco dei Giochi 6

  1. […] nostrano è matura. Kata Kumbas e I signori del caos erano usciti quasi un decennio prima, nel 1984, D&D Scatola Rossa nel 1985, Uno sguardo nel Buio e Holmes & Co. nel 1986, Il Gioco di Ruolo del Signore degli Anelli e I […]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *