Mascherata d’Inverno – Arriva Arlecchino

by • 18/05/2013 • News, Racconti, Roba miaComments (3)1032

Capture66Concluso ormai da tempo il concorso E-Heroes di Edizioni Scudo, per la creazione di supereroi europei. Si prevede tra qualche giorno l’uscita della raccolta dei racconti selezionati, tra cui il mio Mascherata d’Inverno. Entri dunque il suo protagonista: Arlecchino!

Nome dell’eroe: Arlecchino

Poteri: Riesce a utilizzare gli oggetti di altri eroi, vigilanti e criminali collezionandone i gadget, le vesti e gli artefatti. Se gli artefatti hanno poteri speciali, riesce a utilizzarli una volta in suo possesso.

Armi e oggetti utilizzati: La Cappa di Angelo Nero che può celare nelle ombre, il Manganello di Littorio che scarica folgori a contatto, la Maschera in fibra di adamantio di Rodomonte, la gorgera e le scarpe coi fiocchi di Lady Godiva, dai grandi poteri difensivi.

Costume: una veste ricavata dagli scarti di almeno quattro altri eroi sconfitti o morti.

Area operativa: l’inizio delle sue imprese è a Viterbo, per poi muoversi spesso su grandi capitali come Firenze, Roma e Bologna.

Basi operative: dopo la morte dell’amico e mentore Rodomonte, eredita la sua torre nel pieno centro di Viterbo. Dal terrazzo, può controllare dall’alto l’intera città, pronto a intervenire. La torre era la base di Rodomonte e Lady Godiva, una miliardaria inglese che aveva deciso di combattere il crimine assieme al compagno. Quello che Rodomonte metteva in determinazione, Godiva disponeva in mezzi tecnologici e ricchezze e la torre è ancora stipata di strumentazioni e gadget che Arlecchino usa spesso.

Vera identità: Il suo nome è Tristano Alichino, anonimo studente di Criminologia all’Università di Viterbo. Fin da ragazzo ha seguito con entusiasmo l’aumento esponenziale di supercriminali e giustizieri, tanto da decidere di studiare criminologia, specializzandosi proprio nello studio di vendicatori, scienziati pazzi e vigilanti.

Amici, fidanzati e parenti: Tristano è timido e maldestro e non ha mai avuto una ragazza, sebbene abbia diversi amici in facoltà. Quando ha scoperto l’identità di Rodomonte questi è diventato, suo malgrado, una sorta di mentore e amico. Dopo la morte di Rodomonte ad opera del Generale Inverno, gli unici a legarsi a lui con vera amicizia sono altri «borderline» come il Dottor Graziano e Colombina.

 eheroes_banner

E-Heroes è una raccolta di racconti delle Edizioni Scudo che ha coinvolto i disegnatori di Cyrano Comics per illustrare i supereroi protagonisti di tutte le storie selezionate. All’interno si trovano quindi i racconti, le schede degli E-Heroes (come quella riportata sopra per Arlecchino) e l’illustrazione relativa. Gli autori presenti dell’antologia sono:

Enrico Arlandini, Concetta L. Barbera, Roberto Bernocco, Alexia Bianchini, Alessio Brugnoli, Davide Calisi; Rino Casazza, Luca Cerretti, Pietro Chiappelloni, Cosimo Francesco Crea, Attilio Facchini, Christian Maria Fedele, Flavio Firmo, Angelo Frascella, Nicola Frontori, Sonia Galdeman, Davide Giannicolo, Mauro Longo, Marcello Maestri, Giuseppe Maisano, Fabrizio Mancini, Andrea Marchini, Enrico Martini, Maurizio Matassi, Marta Mautino, Baldassarre Minopoli, Marco Montozzi, Dario Moroni, Adriano Muzzi, Alessia e Michela Orlando Nicoletti, Paolo Ninzatti, Luca Oleastri, Andrea Obinu, Sergio Palumbo, Anselmo Roveda, Polly Russell, Giorgio Sangiorgi, Ugo Spezza, Luigi Tuveri, Luca Trovato, Marco Vecchi, Maurizio Vicedomini, Mino Vitiello, Yami.

Un grazie speciale a Jacopo Bissoli che ha dato la prima immagine ad Arlecchino…

Pin It

Related Posts

3 Responses to Mascherata d’Inverno – Arriva Arlecchino

  1. Orsobuffo says:

    Hai provato a realizzarne un ritratto con Heromachine?

  2. RiVerso says:

    Ossignur… questa tocca vederla… ahahahah! Grande Longo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *