Gli Orrori di San Sepolcro – una DeadBox per Ultima Forsan

by • 23/02/2017 • Dal LibroGame al Gioco di Ruolo, News, Savage Worlds, Ultima ForsanComments (3)967

Gli orrori di san sepolcro

Gli Orrori di San Sepolcro è uno scenario “DeadBox” per Ultima Forsan, sviluppato dal gruppo Facebook italiano dei fan del gioco. Correte a scaricarlo!

Gli Orrori di San Sepolcro

Alcuni mesi fa, uno dei giocatori italiani più appassionati di Ultima Forsan – Antonio Rossetti – mi ha presentato un progetto che aveva in mente: un compendio collettivo tutto realizzato dai fan che funzionasse un po’ come un sandbox – anzi una deadbox! – per vivere un certo numero di avventure libere in un territorio ristretto dell’ambientazione.

Il mio entusiasmo è stato grande… quando qualcosa di proprio arriva a coinvolgere così tanto altri giocatori è segno che si è fatto un buon lavoro. Ho aiutato quindi con vero piacere Antonio a definire il luogo e i giochi di potere principali di questa deadbox: San Sepolcro, la Famiglia Pazzi, il Castello di Malamorte, la Valle dell’Inferno (fate attenzione: tutti nomi e toponimi storici!).

E poi… mi sono defilato, ritagliandomi appena una piccola porzione di testo, per non risultare troppo ingombrante in un progetto fondamentalmente e giustamente riservato ai fan.

Adesso il compendio è perfettamente riuscito e completo… un lavoro con dignità paragonabile a quella di un modulo ufficiale e del quale siamo tutti molto orgogliosi. Se giocate le vostre avventure nell’Italia Macabra di Ultima Forsan, considerate pure tutto questo materiale come “canonico” e utilizzatelo come potete nelle vostre sessioni.

Gli Orrori di San Sepolcro

Un’ultima parola sul Circolo delle Anziane che potete trovare all’interno, e sulla cadente Egemone che lo presiede: Lucrezia de’ Pazzi è infatti anche protagonista di una delle primissime avventure ambientate nel mondo di Ultima Forsan, risalente addirittura a prima dell’uscita del manuale base. Cercate se volete l’avventura ufficiale “La Morte ti fa orrenda” e fate pure conoscenza con questa inquietante figura, nata duecento anni prima degli eventi narrati in questo compendio!

Ad ogni modo, ecco a voi:

 PDF – Gli Orrori di San Sepolcro – A5 Colore

– PDF – Gli Orrori di San Sepolcro – A5 Printer Friendly – Documento senza l’immagine pergamenata sullo sfondo.

– PDF – Copertina – La fantastica copertina di Adriano Siesser da stampare in formato A3, per poi ritagliare la copertina A4 senza margini di stampa.

– Tutto il materiale Fan per Savage Worlds in italiano!

Vae Mortis!

Pin It

Related Posts

3 Responses to Gli Orrori di San Sepolcro – una DeadBox per Ultima Forsan

  1. Yaztromo says:

    WOW!!!!

  2. Totentanz says:

    Un ottimo lavoro, sono fiero di aver partecipato 🙂

    Citando lo stesso Antonio, il curatore: “[…] siamo una comunità aperta e sana, capace di rispettare gli approcci creativi di ognuno e farne una ricchezza collettiva.”
    Credo questa sia, al di là del prodotto finale e della soddisfazione, la cosa migliore che mi porto a casa dell’esperienza. La dimostrazione che l’internet può ancora essere veicolo di creatività e collaborazione, se le cose le si affrontano con un minimo di maturità e apertura verso il prossimo.
    Bravi tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *